mercoledì 11 febbraio 2009

No, mi sento in colpa!

No, mi sento in colpa amici miei! Da quanti giorni nessuno si affaccia su questo blog? Bene. Oggi ci sono io. Anche se ho poco da dire perchè non mi va di raccontare guai.
Seduto alla mia scrivania vedo incombente l'Etna. Tutta innevata con un fungo di nuvole sul cratere. Bellissima. Quando si vede così fa scordare tutti i guai che combina. Tanti anni fa andavo sulla Montagna ( è così che noi catanesi chiamiamo l'Etna). Da ragazzo, a sciare. Da grande, a rotolarmi sulla neve con i cani. Felici. I cani amano moltissimo la neve. Ho portato Lara sulla Marmolada. Era piccola. Aveva forse un annetto. Ne ricordo i giochi, la perplessità nel montare ed andare sulla funivia, scivoloni sul ghiaccio in fianco alle zone innevate. Ma allora stava bene, ed ancora non era diventata cieca.
A proposito di Lara, oggi ho osservato una cosa alla quale non avevo mai fatto caso. Troppo spesso sta nella sua cuccia a dormicchiare. Per svegliarla, farla alzare e correre (si fa per dire!) dove siamo noi, basta che venga un ospite. Allora viene, saluta l'ospite con molta cortesia scodinzolando con vigore se riconosce un amico. Poi si accuccia e...sta ad ascoltare con molta attenzione le nostre conversazioni. Si direbbe che partecipa. E quando l'ospite se ne va, se ne torna tutta contenta alla sua cuccia. Beata.
E' decisamente meno orsa di me che qualche volta non sono affatto felice di ricevere alcune visite. Lei no. A lei vanno a genio tutti, ed è felice se può ricevere una carezza.
La nube sull'Etna è diventata molto più grande. Probabilmente questo significherà pioggia. O forse neve. Quella pioggia-nevischio che non farà mai una strato bianco, ma che fa tanto inverno. Ed ora? E' spuntato un occhio di sole che illumina proprio tutta la Monagna. Credetemi. E' bellissima. Ciao a tutti. GG

3 commenti:

zia Jaja ha detto...

...caspita Gigi, ti vedo proprio seduto alla tua scrivania della tua meravigliosa casa che domina tutta Catania e ricordo anche lo scodinzolare di Lara quando è venuta a salutarmi.
Milano è da un paio di giorni baciata dal sole, bello con un cielo limpido che ti da la possibilità di ammirare le Alpi innevate in magnera stupenda. Ieri sera c'era un tramonto degno di un presepe.
Baci88 Ziotta

Gigi ha detto...

Grazie, Gloria. Credevo di essere rimasto l'unico su questo blog. Come l'ultimo giapponese nella giungla: quello che non sapeva che la guerra era finita. Se non fosse stato per questo tuo commento, mi sarei detto che era tutto veramente finito, e me sarei andato con la coda fra le gambe. Forse dovrei veramente rintanarmi nel mio blog, e dirmi tante cose e rileggerle, ed aiutarmi a riempire la mia giornata con cose per me importanti. Oppure sono ormai troppo grande per giocare ancora? Vorrei però avere ancora attorno tutti gli amici scomparsi. Avrebbe più senso? Bacioni GG

Alby ha detto...

Ciao Gigi gli amici ci sono sempre tranquillo, è che ultimamente ero e sono ancora preso con il lavoro e solo alla sera riesco a scrivere qualcosa, naturalmente quando non sono stanco, di mattina ogni tanto scrivo nel mio blog quando ho il cervello che vuole riposarsi per i tanti numeri che vedo, cmq ci sono come del resto sempre e non mollo mai sia gli amici che il blog del condominio. ciao un abbraccio