venerdì 25 luglio 2008

Patente ECDL

Era gia passato tanto tempo da quando avevo dato l'ultimo esame per la patente ECDL, mi ero fermato al 5° e non avevo piu avuto tempo per dedicarmi e dare gli esami mancanti, cosi in settimana mi aveva chiamato la scuola dicendo che il 25/07 ci sarebbe stato la possibilità di dare gli esami se volevo, cosi senza pensarci due volte ho detto di si e mi sono deciso di dare excel, come si sa dalla pratica alla teoria c'è sempre differenza, uno usa un programma per anni ma al momento di dover usarlo come viene richiesto dai vari professori rimani come se fossi handicapato.
Ieri sera anzi stanotte dopo una settimana di lavoro duro ho deciso di fare qualche quiz per andare almeno a fare una bella figura e senza dover dire non ci capisco, "premetto io excel lo uso ogni giorno e creo tante di quelle tabelle da fare paura a volte a me stesso tutto per il lavoro che svolgo nell'uffico" cosi stamani mi sono presentato con un pò di paura e che di solito io non ho mai, ma questa volta si, insieme a me c'erano tanti ragazzi di età tra i 20 e i 25, ho messo tutto l'impegno che avevo per riuscire e con la mia grande meraviglia sono passato senza fare errori, la prof, mi ha detto bravo due volte, gentile come sempre si è avvicinata molte volte a chiedermi se andava bene e se avevo bisogno sapendo che a me serviva solo cosi per una mia sodisfazione personale e basta mentre a loro serve come esame per l'università.
Sono uscito che saltavo dalla felicità, pensare che avevo cosi terrore di sbagliare e non riuscire e fare una brutta figura con i ragazzi, io che uso il pc ormai da piu di 20 anni, era il colmo per me.
A volte nella vita queste piccole cose danno la contentezza che a molti non sembra che sia cosi, piccole cose fanno di una persona felice e contento.
Ciao e buonagiornata a tutti.



5 commenti:

Tintus ha detto...

Anche io uso il computer tutto il giorno per lavoro e ce l'ho acceso per 8 oer filate, però questa cosa della patente ha sempre incuriosito anche me! BRAVO hai fatto bene. Magari la farò pure io!

Gigi ha detto...

C'è una verità che mi è stata detta una volta e che mi è rimasta impressa: Non esistono esami facili o difficili, non esistono domanda facili o difficili. Sono facili le domande di cui conosci la risposta e difficili quelle per argomenti che non conosci. In tutta la mia vita ho constatato che è vero. Per questo io, che oggi mi sento terribilmente ignorante, avrei terrore a presentarmi ad un esame. Mi bastano quelli che mi propone giorno per giorno la mia vita. GG

Alby ha detto...

@Vale, è una cosa che ho voluto fare per me e basta, per il lavoro non mi cambia niente anche perchè nel mio cmpo ormai quasi tutti ce l'hanno e quindi non serve ne per concorsi o punteggio, è una soddisfazione personale e basta.

@Gigi, vedi la cosa strana è che io ormai uso il pc da piu di 20 anni e le applicazioni di office le conosco per il mio lavoro e perchè a casa ne faccio uso spesso per mia moglie o per mio figlio, ma la cosa è che alle esame non ti chiedono di fare una cosa come la sai fare tu, loro vogliono che la fai come dice la Microsft che è una cosa diversa e quindi sta lì il difficile, altrimenti io sarei gia pronto e fatto, ma niente e cosi ho dovuto mettermi a studiare da zero alcune cose, pazienza l'importante è esserci riuscito, il prossimo sarà un dolore ma mi impegno a finirlo entro l'anno cosi almeno poi sono tranquillo con me stesso. ciao

Farfallaleggera ha detto...

Figurati tu che io a 55 anni ho ripreso a studiare all'università. (giurisprudenza) Ho dato due esami, uno di economia politica e ho preso 26, il secondo diritto romano e ho preso 27. Quando ho visto i voti mi sono messa a ridere come una pazza e di fronte alla faccia stupita dei prof, ho spiegato che lo facevo per divertirmi....Eh sì la vita è proprio bella a 55 anni....

bigbruno ha detto...

Complimenti vivissimi, amico mio, e bravo nell'aver superato anche questa prova! Ti credo e capisco bene la tua soddisfazione (e ne hai tutte le ragioni). Un abbraccio, bb.