martedì 18 marzo 2008

Boh!

Eccomi, forse poco presente, ma non lontana da voi xkè cerco di leggervi ogni giorno, anche se non trovate miei commenti.
Vediamo se posso mettervi al corrente di quanto mi è successo in questi ultimi mesi, naturalmente a parte il lavoro che mi ha sommerso per via di varie scadenze che non lasciano respiro.
Della zia lo avete saputo, ma la lista delle persone che mi hanno lasciato in questo periodo è un po' più lunga.
A fine novembre è morto ....non so come definirlo...una persona che ho conosciuto durante la mia adolescenza, siamo usciti insieme per qualche giorno, poi vista l'età i miei si sono messi in mezzo e ci siamo persi di vista, poi dopo molti anni ci siamo ritrovati al nido con i nostri reciproci figli, ho scoperto che riparava elettrodomestici e da allora è stato un punto di riferimento per i vari guasti di grandi e piccoli elettrodomestici ed è tornato ad essere un buon amico,,,,,ora non c'è più.....! poco prima di Natale è morta un''altra mia compagna di scuola, in 4 mesi ha scoperto la malattia, ma era già troppo tardi.....a gennaio la doccia fredda di "sempreparigi", ancora a febbraio un amico più di mia sorella che mio, ma che ogni volta che mi vedeva non faceva che ricordarmi le varie stranezze che combinavo quando loro erano piccoli, per lui ero la sorella un po' poco registrata di Paola....!
Ora sono arrivate le dimissioni del nostro amministratore delegato ed ora saremo in balia dei grandi capi e non so che fine faremo......
Ok, un bel respiro...oggi a Torino durante il mio solito incontro di catechesi, mi è capitato il versetto..."Non ti preoccupare del domani!"
Questo è sempre stato il mio motto e l'incontro di oggi me lo ha ricordato!
Penso di avervi annoiato abbastanza vi bacio e vi abbraccio tutti.

2 commenti:

bigbruno ha detto...

accidenti zia... qualcosa già sapevo... certo che hai avuto un bel tourbillon d'emozioni, negli ultimi mesi! x fortuna che sei bella tosta, e comunque bisogna tirare innanzi senza troppi tentennamenti. e x il blog stai tranquilla, lo sappiamo che ci sei, seppur silenziosa. un bacio stragrande, bb.

Gigi ha detto...

Cara ziajaja, l'anno passato è stato un anno duro. Ma il "non preoccuparti per il domani"è un momento essenziale per la nostra fede. La Speranza e la certezza che tutto quanto permesso dal Signore è certamente per il meglio, deve darci forza. Ti auguro che tu possa superare questo momento delicato per il tuo lavoro. Con tanta amicizia GG